Litorale Notizie Italia

“Centri sportivi di Roma e provincia piegati dalla pandemia”

Per i centri sportivi del territorio è stato un anno duro, mortificato dalle  chiusure e  senza alcuna notizia in merito  alla  ripresa dell’attività sportive . Tra Pomezia e Ardea  i centri di danza, fitness e di nuoto  sono oltre 50 , colpiti da misure restrittive che da marzo a dicembre hanno fatto perdere oltre 1 milione di incassi.  A questo vanno aggiunti i posti di lavoro, soprattutto nei giovani collaboratori , istruttori e insegnanti che ancora attendono le indenità dal governo.  << E’ una situazione difficile  e ci vorrà molto tempo, anche quando riapriremo non saranno tutte rose e fiori – spiega Sergio Protopapa presidente di Area PMI-  per cancellare i danni subiti dal covid ci vorrà almeno un anno di intenso lavoro>>.   E aggiunge .    <<Le promesse del governo non sono state mantenute – continua –   i centri sportivi sono allo stremo  e molti di loro si sono dovuti appellare al Credito sportivo per avere liquidità  e impiegare   il denaro  per affitti, bollette  e stipendi. Il che lascia intuire – continua Protopapa –  che una volta tornati   nel pieno dell’attività ci vorrà almeno un anno per ottenere degli utili>>.

Lascia un commento