Cerveteri Litorale

Quel Presepe davanti alla stazione di Marina di Cerveteri

Riceviamo e pubblichiamo da Miglioriamo Marina di Cerveteri.

Era solo una questione di tempo, questa l’unica certezza, e alla fine è successo anche da noi a Marina di Cerveteri. Si sono introdotti nel punto di ascolto della stazione, quel PIT vetrato che ogni giorno osserva centinaia di pendolari andare e tornare, ed in barba al pessimismo, al malumore e alla diffidenza (troppo spesso alimentati ad arte), hanno acceso una lucina di speranza, una scintilla di serenità, un pensiero per tutti quelli che si preparano a vivere ancora una volta queste feste anomale, pandemiche. Non contenti, hanno usato dei bambini per allestire addirittura un albero di Natale, ed intercettato alcuni lavoratori della Multiservizi spa, una società per azioni appunto, perchè li aiutassero, ignari, nelle “loro” azioni. Scherzi a parte, che un po’ di leggerezza salverà il mondo, San Francesco aveva immaginato di rappresentare la natività, e da allora quel sogno si avvera nel momento in cui ciascuno partecipa a modo suo con quello che ha, perché Natale è riunirsi e partecipare per fare qualcosa di bello e di buono: il presepe del PIT, anche quest’anno dalle mani sapienti di Paolo Ragnisco, è il nostro piccolo contributo, insieme alle luminarie che avrete ritrovato alla rotatoria del mercato e a quella della stazione, dov’erano l’anno scorso, degli alberi di luce. Ci piace immaginarla come una tradizione che sta iniziando, quest’anno con un presepe a km zero che parte dall’idea originale di Francesco d’Assisi e ci riporta alla parrocchia intitolata proprio a lui, per chiudere il cerchio. Ma soprattutto l’occasione per un augurio sentito alle persone tutte che fanno il Comune di Cerveteri (che dimostra ancora di ascoltare chi ha qualcosa da dire); a Federica Battafarano per il supporto (anche burocratico); a Paolo Maracci e la Multiservizi per la disponibilità sul tema luci, e più di ogni cosa alla comunità che siamo, e a quella che ci meritiamo di essere: Buon Natale e Felice Anno Nuovo.

                                                                             Miglioriamo Marina di Cerveteri

Lascia un commento