Cerveteri Litorale Ultim'ora

Trasmessa in diretta streaming la presentazione del libro “Mio figlio Marco” il 3 luglio a Cerveteri

“La battaglia per chiedere Giustizia e Verità per Marco Vannini accanto ai genitori Marina e Valerio non si ferma. Sulle mura del nostro Municipio da sempre è presente uno striscione che ce lo ricorda. Come Sindaco e come rappresentante di questa comunità continuerò a stare in prima linea. In attesa del processo di appello BIS che inizierà il prossimo 8 luglio, Marina ha scritto un libro molto intenso su quanto è accaduto e quanto sta accadendo. Siamo orgogliosi di ospitare la prima presentazione di questo libro alla quale invitiamo tutta la popolazione”.

A dichiararlo è Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, nell’annunciare la presentazione, la prima in assoluto a livello nazionale del libro “Mio figlio Marco – La verità sul caso Vannini”, che avverrà venerdì 3 luglio alle ore 17:00 presso l’Aula Consiliare del Granarone a Cerveteri. Il libro, scritto a quattro mani da Marina Conte, la mamma di Marco, e Mauro Valentini, giornalista e scrittore, racconta il dolore di una madre e di un padre a cui è stato strappato il loro unico e amato figlio, la loro battaglia per dare Giustizia a Marco, impreziosito anche da una inedita sezione iconografica di 20 fotografie a colori dei momenti più belli di Marco. 

 Chi era Marco? Quali erano i sogni e le speranze infrante in un attimo da quel colpo di pistola, sparato dentro la casa di una famiglia che diceva di amarlo? Mauro Valentini e Marina Conte ripercorrono minuto per minuto, atto dopo atto, tutto quello che è accaduto a partire da quella tragica notte, per comprendere cosa è accaduto e per rispondere ai tanti, troppi misteri rimasti insoluti e che hanno causato la tragica fine di Marco.

È la notte del 17 maggio del 2015. Marco Vannini, ventenne di Cerveteri, è in casa di Martina Ciontoli, la sua fidanzata. Con loro c’è tutta la famiglia di lei quando Marco viene improvvisamente ferito da un colpo di pistola.

Dal momento dello sparo al suo arrivo al posto di primo soccorso passeranno 110 interminabili minuti, un ritardo che determinerà la morte di Marco. Il “Caso Vannini” irrompe così sui giornali e nelle televisioni di tutta Italia.

Sono troppe del resto sono le cose che, da subito, non tornano nel racconto e soprattutto nei comportamenti di chi, in quei minuti, era in casa con lui. Un ragazzo straordinario, Marco, che la mamma Marina in queste pagine racconta insieme a suo marito Valerio.

I proventi della famiglia Vannini per la vendita del libro andranno interamente ai Comuni di Cerveteri e Ladispoli per attività sociali nel nome di Marco.

A causa delle restrizioni legate al COVID-19, l’ingresso in Aula Consiliare sarà contingentato. Obbligatorio l’utilizzo della mascherina protettiva.

Al fine di garantire la visione dell’evento a tutti, l’Amministrazione comunale in accordo con la Famiglia Vannini realizzerà la ripresa in diretta streaming dell’evento, che verrà trasmessa sui canali social del Comune di Cerveteri e del Sindaco Alessio Pascucci.

 

 

Lascia un commento