Cerveteri Litorale Ultim'ora

“Via degli Eucalipti a Campo di Mare peggio di un percorso di guerra”

Una strada lunga oltre mezzo km, strategica per collegare Campo di Mare a Ladispoli, da anni impraticabile, buia, avvinta dal degrado.

Nella frazione balneare di Cerveteri sono sul piede di guerra i residenti di via degli Eucalipti, una delle arterie più grandi della località turistica che proprio in questi giorni ha iniziato ad ospitare migliaia di villeggianti. Lo scenario della strada, come ripetutamente segnalato dagli abitanti a colpi di esposti, è desolante: asfalto rialzato e sconnesso per centinaia di metri a causa delle radici dei pini e delle buche. Automobili costrette allo slalom per evitare di spaccare assi  e copertoni, motociclisti timorosi di cadere sul percorso di guerra, lampioni spesso spenti che lasciano via degli Eucalipti al buio. Con l’arrivo del caldo ad accentuare la rabbia dei cittadini anche l’incontrollata crescita dell’erba ai lati della strada e sui marciapiede, oltre alle incursioni dei teppisti che hanno danneggiato uno dei cartelli con l’indicazione della via.

<<Da anni abbiamo segnalato la pericolosità di via degli Eucalipti – afferma Enzo Musardo presidente del Comitato di zona di Campo di Mare e Cerenova – non ottenendo mai risposte efficaci. Purtroppo la strada è sballottata dal balletto di competenze, sembrerebbe infatti che la strada appartenga alla società Ostilia, proprietaria di buona parte della lottizzazione di Campo di Mare da ormai mezzo secolo. Una società dal futuro sempre più nebuloso che sembra aver abbandonato da tempo ogni interesse per la frazione di Cerveteri. Qualche volta il Comune ha effettuato sporadici lavori in danno in via degli Eucalipti ma i problemi si sono aggravati nel corso del tempo. La strada è pericolosa, ogni giorno l’asfalto devastato rischia di provocare incidenti, oltretutto è un’arteria che molti usano per percorrere la scorciatoia in direzione di Ladispoli. Invitiamo l’amministrazione ad intervenire rapidamente, occorrono lavori radicali per ripavimentare tutta la via, provvedendo anche al taglio dell’erba che rappresenta un potenziale rischio per gli incendi estivi>>.

Lascia un commento