Cerveteri Civitavecchia Ladispoli Litorale Sport Ultim'ora

Anzio tenta la fuga, W3 Maccarese si gioca tutto a Civitavecchia, il Ladispoli non può più sbagliare

Seconda giornata di ritorno del campionato di Eccellenza che potenzialmente strizza l’occhio alla capolista Anzio che spera nell’allungo decisivo.

Il tecnico dell’Anzio, Mario Guida

La compagine del mister Mario Guida ospita il pericolante Fiano Romano, rinfrancato da due vittorie consecutive e da una campagna acquisti invernale sontuosa. L’Anzio ha tutte le possibilità di fare bottino pieno, centrare la sesta vittoria consecutiva, continuare a volare verso la promozione in Serie D, obiettivo ormai alla portata dei neroniani. Un match spartiacque per i primi della classe che sperano di ricevere buone notizie dal Tamagnini di Civitavecchia dove andrà in scena un vero spareggio per la zona play off con la W3 Maccarese. Una sfida senza appello soprattutto per gli ospiti distanti sei punti dal Civitavecchia ed addirittura undici dalla capolista Anzio. I portuali sono invece reduci da una serie di mediocri pareggi con compagini di secondo piano, nemmeno il parziale rientro del bomber Vittorini ha permesso di tornare a vincere, l’Anzio è già lontano cinque punti. Una gara da brividi, la differenza potrebbe farla il calore dei tifosi che gremiranno lo stadio, ma la W3 Maccarese è in splendida forma e si giocherà il tutto per tutto per lanciare almeno al rincorsa al secondo posto che vale gli spareggi. Gara veramente da non perdere, forse decisiva per il futuro della lotta al vertice nel Girone A.

Paolo Loria attaccante del Centro Sportivo Primavera

Altro club che spera di guadagnare posizioni è il Centro Sportivo Primavera, reduce dalla batosta rimediata in casa della W3 Maccarese. Per Paolo Loria e compagni è l’occasione di rilanciarsi verso il secondo posto, distante solo tre punti, continuando a rappresentare la più bella sorpresa di tutto il raggruppamento. Ostacolo da superare per il Centro Sportivo Primavera è il Cerveteri, sconfitto nettamente nel punteggio ma non nella prestazione dall’Anzio domenica scorsa. Sulla carta i giocatori del tecnico Dario Polverini hanno la possibilità di superare gli etruschi che nel match di andata li bloccarono sul pareggio per 1-1. Ma non sarà semplice, il Cerveteri gioca bene, ha problemi in fase di finalizzazione, ma venderà cara la pelle ad Aprilia per rimanere agganciato al treno delle squadre che inseguono la salvezza diretta. Ovviamente un occhio il Centro Sportivo Primavera lo terrà aperto sulla sfida di Civitavecchia, sperando di guadagnare terreno su le due avversarie dirette per la lotta nelle posizioni nobili della graduatoria.

 

Daniele Lo Monaco allenatore del Quarto Municipio

Il ruolo di guastafeste nei confronti delle big del Girone se lo contenderanno domenica mattina la Boreale e l’Aurelia Antica. Un derby capitolino tra due club che hanno, di fatto, già ottenuto la salvezza e si pongono l’obiettivo di diventare le mine vaganti del torneo. La Boreale, con una vittoria, arriverebbe addirittura a ridosso della zona play off, obiettivo fallito la scorsa settimana con l’imprevisto pareggio a reti bianche sul campo del Falaschelavinio, penultimo della classe. Il club del bomber Gianluca Toscano vuole continuare a sognare, del resto è una delle due compagini meno battute del raggruppamento. L’Aurelia Antica cerca punti per tenersi a distanza dalla zona pericolo, il cammino della matricola è certamente lusinghiero, ricordando anche che è stata prima in classifica per varie settimane. Anche l’Astrea, che ospita il Falaschelavinio andrà a caccia di tre punti preziosi ma troverà un’avversaria pronta a tutto per tenere a vista la zona spareggi, così come il Campus Eur nel derby casalingo con il Quarto Municipio, match in cui tira aria di pareggio per non farsi male. I due tecnici

Leonardo Aiello, allenatore dell’Indomita Pomezia

Nella zona calda della classifica spicca il derby Unipomezia-Indomita Pomezia che all’andata vinsero gli ospiti con un clamoroso 4-1. L’Unipomezia, incredibile a dirsi, è distante solo cinque punti dalla zona spareggi, una posizione che nessuno avrebbe previsto per una squadra costruita per vincere il campionato a mani basse. E’ un derby più difficile di quanto dica la classifica, l’Indomita Pomezia si è rinforzata nel calcio mercato di dicembre, affrontare i “cugini” potrebbe incentivare le risorse dei giocatori del mister Leonardo Aiello che sembrano in ripresa. Naturalmente, dal punto di vista tecnico l’Unipomezia è qualcosa in più ma è una sfida stracittadina aperta a tutti i risultati e molto importante per la classifica di entrambe. Sfida salvezza delicatissima è anche Vis Sezze-Polisportiva Favl Cimini. I padroni di casa hanno un cammino regolare, raccolgono spesso più punti in trasferta che in casa, avranno la possibilità di respingere il tentativo della Polisportiva Cimini di agganciare la zona che garantisce la salvezza diretta. I gialloneri sono reduci dall’eliminazione nella semifinale di Coppa Italia con la Luiss, annaspano in area play out, a Sezze davvero non possono perdere per non cadere nell’incubo fino al termine della stagione. Partita dove soprattutto i viterbesi si giocano il futuro.

Allo stadio “Angelo Sale”  andrà in scena Academy Ladispoli-Nettuno, sfida che vale molto per entrambe. I rossoblu, reduci da pareggio e tre sconfitte nelle ultime quattro partite, sono ad un bivio fondamentale, o conquistano i tre punti, oppure precipitano in piena zona retrocessione diretta dove tentano di non affogare Falaschelavinio ed Indomita Pomezia. Sono giorni particolari per l’Academy Ladispoli, il silenzio stampa imposto dalla società ha fatto calare l’oblio mediatico, i tifosi sul web hanno rumoreggiato, segnalando come non dare notizie nella settimana in cui servirebbe lo stadio pieno per sostenere la squadra, sia veramente un atteggiamento incomprensibile. Trapela poco o nulla dall’ambiente rossoblu, la partita con il Nettuno è complicata, gli ospiti sono reduci dalla cocente eliminazione dalla Coppa Italia ad opera del Formia. A Ladispoli saranno seguiti da tanti sostenitori visto che le gare casalinghe sono a porte chiuse per i problemi dello stadio di Nettuno. L’Academy non può davvero fallire l’obiettivo, oltretutto in vista della trasferta del turno successivo in casa del Falaschelavinio, vero e proprio spareggio per evitare la retrocessione diretta. Vedremo se in queste ore sarà diffuso almeno un comunicato ufficiale per invitare i tifosi a gremire gli spalti per un match che inizia a valere una stagione.

 

 

 

Lascia un commento