Ladispoli Litorale Sport Ultim'ora

Appello della Dinamo Basket Ladispoli: “Riportiamo i  bambini e i ragazzi a fare sport”

“Riportiamo i  bambini e i ragazzi a fare sport”. E’ questo il mantra che molti psicologi e psicoterapeuti ripetono con sempre piu’ insistenza e che la Pallacanestro Dinamo condivide pienamente. La situazione pandemica che stiamo vivendo non solo sta privando i ragazzi di importanti e irripetibili opportunita’ di crescita personale, ma li sta esponendo a gravi rischi di disturbi psichici: e’ notizia recente che al Bambin Gesu’ di Roma i ricoveri per episodi di autolesionismo, disturbi d’ansia, stress e insonnia sono aumentati del 30% da Ottobre 2020 a oggi.  Paradossalmente, proprio quella che e’ la fascia d’eta’ piu’ immune ai problemi fisici indotti dal Covid e’ quella che ne sta pagando le maggiori conseguenze in termini psicologici e mentali; sappiamo, perche’ ce lo dicono gli studiosi dell’infanzia e dell’adolescenza, come lo sport sia fattore importantissimo per migliorare attenzione e funzionamento cognitivo, di come insegni il riconoscimento e il rispetto delle regole, di come aiuti a gestire le emozioni e a stare bene con gli altri e con se’ stessi.  Ogni problema porta con se’ anche le soluzioni, queste al proposito le parole del Presidente Luigi Fois : “Come Pallacanestro Dinamo Ladispoli, dopo il DPCM di fine ottobre che ha imposto la chiusura delle palestre, ci siamo riorganizzati, affrontando e risolvendo le tante difficolta’ normative, infrastrutturali e logistiche che c’erano; mentre per le squadre senior della Promozione Maschile e C Femminile si e’ deciso di aspettare quello che poi e’ avvenuto a inizio di questo mese, ovvero la possibilita’ di rientro in palestra in quanto categorie definite di interesse nazionale, per i piu’ piccoli abbiamo creduto che la cosa migliore fosse provare a continuare gia’ da inizio Novembre con gli allenamenti, senza contatto, all’aperto, nel rispetto delle regole vigenti, prima al campetto polivalente dell’Istituto Corrado Melone e poi, da qualche giorno, ai campetti di Via Firenze”. “Fortunatamente” continua il Presidente “abbiamo sempre trovato, sia nell’Amministrazione Comunale di Ladispoli, sia nei Professori e Dirigenti Scolastici degli Istituti dove siamo presenti, Corrado Melone in primis ma anche Ilaria Alpi e Giuseppe di Vittorio, delle persone attente e disponibili, che ci hanno aiutato a mettere in fila i problemi e a risolverli uno alla volta, e cosi’ abbiamo potuto continuare ad offrire ai nostri piccoli iscritti opportunita’ di gioioso, ma controllatissimo, divertimento che poi e’ sempre il modo migliore per crescere a livello umano, fisico e anche tecnico. L’entusiasmo e’ sempre tanto, l’impegno anche di piu’, ma queste ragazze e questi ragazzi ci riempiono sempre il cuore e meritano sempre il meglio; vederli allenare in questi ultimi mesi in un campo senza canestri (quello del campetto polivalente della Melone), alla luce dei faretti di cantiere,  sul cemento reso a volte anche scivoloso dall’umidita’ o dalla pioggia, ci ha fatto capire che avevamo comunque fatto la scelta giusta”. “Al centro delle nostre attivita’ ci sono sempre le ragazze e i ragazzi” e’ Leonardo Ludovisi, Responsabile Tecnico del settore giovanile Dinamo a parlare “la nostra priorita’ e’ sempre il loro benessere, la salute e la loro sicurezza; il nostro poi è anche un progetto che a medio termine, 3 o 4 anni al massimo, ci vede proiettati in categorie di eccellenza giovanile a livello nazionale, e quindi investire nei nostri giovanissimi è un “must”, ma quello che piu’ e’ importante per noi  in questo momento storico e’ riuscire a mantenere i ragazzi attivi, coinvolti, far sentire loro tutta la nostra fiducia nelle loro capacita’, farli divertire e stare bene proponendogli giochi ed esercitazione adeguati al loro potenziale, che e’ sempre molto piu’ di quello che siamo portati istintivamente a credere.”

Lascia un commento