Russo, ma non dormo Sport

Di bello? Non ha proprio nulla…

di Ugo Russo 

Ogni partita di calcio è diventata un terno al lotto: non si vince più, o quasi, per la manifestata superiorità di una squadra rispetto all’altra (c’è tale e tanta pochezza tecnica nel 90% delle gare) ma per semplici episodi che determinano il risultato finale. Ed  è quell’ormai discussa e  criticata categoria arbitrale che decide, spesso sbagliando. Soltanto che non viene più rispettata la famosa regola: “a fine campionato errori e favori si equilibrano”. No, questo non succede da tanto tempo e si è, per contro, accentuata una sorta di spaccatura. Chi è sempre, o quasi favorito da certe decisioni e chi è svantaggiato in continuazione, tanto da dare alla classifica un volto totalmente diverso da quello che dovrebbe essere. Il bello è che chi è aiutato molto, troppo frequentemente ha allenatori o dirigenti che, mostrando la faccia come il travertino, si lamentano pure; al contrario chi viene totalmente penalizzato, pur a dire il vero esibendo, comunque, un gioco pessimo, non si lamenta mai prestando il fianco a danni sempre più crescenti. Al riguardo si segnala il peggior presidente non solo delle categorie professionistiche ma fino alla Terza categoria: quello a strisce bianconere. Quante volte avete letto su siti, giornali o ne avete sentito parlare in radio e televisioni che in italia non c’è una classe arbitrale adeguata, dove imberbi direttori di gara senza esperienza vengono mandati a dirigere incontri cosiddetti di cartello- Vogliamo continuare a usare la parola incapaci, altri usano tranquillamente il sostantivo malafede, ma di fatto manca clamorosamente il ricambio generazionale e vengono stravolti decine, decine e decine di risultati. Ma non si può aggiungere errore ad errore, come mettere ad arbitrare spesso gli stessi fischietti, accompagnati da maldestri var, a squadre che li accettano molto volentieri.

Emblema di questo nostro discorso è di bello che, dopo essersi guadagnato l’appellativo di portafortuna della roma sembrava non dovesse più arbitrare i giallorossi. In effetti, tra prime direzioni e var ha maturato una percentuale di vittorie per la roma che neanche il Real Madrid dei tempi d’oro (che non è l’attuale, pure undici fortissimo, ma quella che è stata probabilmente la compagine più forte di tutti i tempi, con di Di Stefano, Puskas, Gento, ecc.) avrebbe potuto vantare. Però, vuoi mettere, a Genova se la roma vinceva avrebbe continuato a coltivare certe ambizioni… Di bello, che è pure internazionale (!!!), in molte partite non raggiunge quasi mai la sufficienza perché “impreziosisce” le sue apparizioni con numerosi errori. Insomma, non sarebbe male se pensasse proprio al ritiro.

E poi ricordiamo altri nomi che si segnalano spesso per decisioni cambia-risultato: massa, prontera, aureliano, marinelli, mariani, valeri (che errori anche sabato) e c’è spazio per molti altri (sic, quasi tutti…). Di recente lo stesso orsato, tenuto lì extra-time per la poca valentia degli altri, si è fatto criticare dietro. Mala tempora currunt…

Torniamo alla roma. Per come ha giocato, per come ha fatto i punti fino ad ora la rm dovrebbe avere almeno dodici punti di meno di quelli che ha ed invece … mourinho mandato via dall’inghilterra perché non faceva più risultati nemmeno a pensarci, qui, dopo avergli fatto vincere l’insignificante conference league, si lamenta degli arbitri, dei giocatori ma lo fa per giustificare il fatto che non riesce a dare un gioco alla squadra eppure guardate in classifica dove li hanno portati!!! Quest’anno la roma può accampare un episodio clamoroso contrario, ma a favore, che hanno determinato un bel gruzzolo di punti in più, ce ne saranno stati, come scritto, almeno una dozzina. Si ricorderà, infatti, come i giallorossi hanno raccolto punti con Salernitana, Cremonese, Juventus. Empoli, e poi i tre successi consecutivi, non si dice mai come vince, ma vi ricordate come? 8a giornata inter-roma 1-2 – I nerazzurri hanno dominato, hanno fallito un sacco di gol e per favore, vogliamo rivedere con l’angolazione giusta il gol annullato all’ex Dzeko? E poi spesso anche una buona dose di fortuna per i romani (papera clamorosa di handanovic); 9° giornata  roma-lecce 2-1 salentini ridotti in 10 da una decisione assurda dell’arbitro che ha punito il loro regista HuJlmand con il rosso, lasciandoli per oltre un’ora con l’uomo in meno eppure hanno giocato meglio della roma, puniti anche da un rigore che andrebbe visto e rivisto? 10a giornata  sampdoria-roma 0-1 e le doti di di bello le abbiamo “magnificate” sopra. Un rigore tanto per mettere in discesa la partita di pellegrini e compagni dopo 6 minuti, un fallo di mano di el sharawy alle soglie della propria area non ravvisato (!!!). Il tutto sempre frutto di spettacoli orribili. Se queste sono tre vittorie di fila, complimenti!

Avevamo iniziato la stesura di questo articolo molto prima del fischio di avvio di Roma-Napoli in cui tutto poteva ancora succedere: dall’ennesimo arbitraggio pro-giallorossi (che giocano nettamente peggio non solo delle prime sei in graduatoria ma di altre ancora più indietro) che così avrebbero potuto portarsi, bestemmie del calcio, addirittura ad un punto dai partenopei che finora hanno dominato il campionato e dovrebbero avere dai 12 ai 15 punti di vantaggio sui rivali di ieri sera; che il Napoli si potesse esprimere comunque come squadra di altra categoria, come mostrato finora, superando gli uomini di mourinho e così è stato pur se non si è mostrato il miglior Napoli della stagione; ma anche, come avrebbero sperato i tifosi della roma che finalmente la loro squadra potesse imbroccare una partita di livello ottenendo un risultato di prestigio. Lasciati soli a dover vincere per propri meriti i romanisti hanno ancora fallito nel gioco; ergo, poteva essere un incontro da concludersi in parità. Ha vinto il Napoli, abbiamo scritto, in ogni caso rimane sempre poco il distacco tra le due. Tanti, invece, per quello che si è visto in questo primo abbondante scorcio di stagione, i punti che dovrebbero dividere le squadre che una volta davano vita al derby del sud. Ricorderete anche che la scorsa estate, in tempi assolutamente non sospetti (anche per i molti soldi nella casella “uscite” permessi di sborsare alla roma nella sua campagna acquisti) avevamo scritto che sembrava che fosse stato apparecchiato questo scudetto, indovinate a chi?

SCIENZIATI CRIMINALI – Altro innesto tra due virus all’università di Boston; questo pare con ancor maggiori percentuali di essere mortale e avvalora l’idea che si stia cercando di annientare l’umanità. In questo laboratorio sono stati “accoppiati” il virus primario del covid e l’ultima variante omicron e ci sarebbero già dei casi. Ecco su questi laboratori dovrebbero essere sganciate bombe distruttrici tanto da non far trovare neanche un dente di questi porci, maledetti, perché se qualcuno non  l’ha capito il nuovo gioco è quello di distruggere il mondo. Liberiamoci di quest’altra categoria di bastardi. Dice; ma è sufficiente condannarli che poi in  carcere si ravvedono: ma di che? Questi reietti, che sono, della società tendono semmai a peggiorare e a crearci problemi su problemi.

Lascia un commento