Interviste Ladispoli Litorale Ultim'ora

Intervista alla direttrice della Caritas di Porto e Santa Rufina, Serena Campitello

E’ uno dei punti storicamente di riferimento per le persone meno abbienti di Ladispoli e dintorni.

La sede della Caritas in via Fermi a Ladispoli

Parliamo ovviamente della Caritas di Porto e Santa Rufina che ha la sua sede in via Fermi dove i clochard, i poveri, chi ha perduto lavoro ed anche chi cerca semplicemente una parola di conforto, trova persone competenti pronte ad intervenire ed ascoltare. Con il lockdown e la gravissima crisi economica la Caritas ha visto aumentare in modo esponenziale il proprio impegno, tantissimi cittadini, soprattutto italiani, bussano alla porta della struttura per chiedere aiuto ed evitare di precipitare nel baratro della disperazione. E’ nei numeri l’importanza del lavoro svolto a Ladispoli dalla Caritas che serve mensilmente oltre 1.200 pasti caldi, permette di poter usufruire della doccia, tenta di trovare un lavoro alle persone attraverso una serie di servizi che operano all’interno della palazzina di via Fermi. Per conoscere a fondo questa preziosa realtà sociale, abbiamo intervistato la direttrice della Caritas di Porto e Santa Rufina, Serena Campitello, che ci ha accompagnato alla scoperta della struttura. La video intervista, realizzata dal nostro direttore Gianni Palmieri, la potete vedere sul profilo facebook l’ortica social.

https://www.facebook.com/watch/?v=2772284133031885&extid=KLitPVjFsy6s2vS8

 

 

Lascia un commento