Cerveteri Civitavecchia Ladispoli Litorale Ultim'ora

Tra Ladispoli e Cerveteri 1891 positivi e la Asl non apre un secondo hub per vaccini e tamponi

Avete presente l’orchestrina del Titanic che suonava spensierata mentre la nave stava per affondare?

Ebbene, l’audace paragone calza purtroppo alla perfezione con la sensazione che hanno da qualche settimana i cittadini di Cerveteri e Ladispoli davanti all’impennata clamorosa dei contagi da Covid. Ad oggi nelle due città si contano rispettivamente 888 e 1003 infetti da corona virus, un numero elevato se consideriamo che nella vicina Civitavecchia, dove la popolazione è più numerosa, la soglia di contagiati è di 1154 persone. Ovvio che siano le conseguenze delle festività di fine anno che potrebbero aver agevolato la diffusione del virus tra cenoni, balli, baci ed abbracci, quello che sorprende è la mancanza di risposte da parte delle autorità competenti. Ricorderete che dall’inizio dell’anno il Comune di Ladispoli, il Codacons, alcune forze politiche e tanti semplici cittadini stanno segnalando la necessità di aprire un secondo hub per vaccini e tamponi per potenziare la campagna di prevenzione soprattutto dopo la riapertura delle scuole. Una richiesta che permetterebbe di alleviare la mole di lavoro del centro vaccini della Casa della salute della via Aurelia, evitare lunghe code per fare i tamponi davanti alle farmacie di Cerveteri e Ladispoli, ridurre al massimo gli assembramenti. Purtroppo non arrivano segnali da Regione Lazio ed Asl di Civitavecchia, sembra che nessuno si renda conto della delicatezza della situazione a Cerveteri e Ladispoli. A questo punto, come Ortica Social, ci permettiamo di dare un consiglio ai sindaci Alessio Pascucci ed Alessandro Grando, notoriamente sensibili alle problematiche dell’emergenza sanitaria come confermato dal buon lavoro svolto dallo scoppio della pandemia ad oggi. Perchè non assumete una iniziative congiunta, ufficiale e significativa, chiamando gli enti competenti alle proprie responsabilità? Ci sono tanti locali da adibire ad hub vaccinale tra Cerveteri e Ladispoli, perdere altro tempo potrebbe essere pericoloso.

 

 

Lascia un commento